Condividici su:
Condividi su Facebook Condividi su Twitter Condividi su Google Plus Condividi su LinkedIn

Riqualificazione OSS, Sasso: “con lo scorrimento formiamo tutti gli operatori”


Pubblicata il: 08-04-2015
immagine news
Grazie ad un ulteriore impegno di spesa di quasi 3 milioni di euro e al relativo scorrimento della graduatoria, il Servizio Formazione Professionale della Regione Puglia ha ammesso alla formazione i restanti 672 lavoratori che, nell’ambito dell’Avviso 1/2014 “Riqualificazione Operatori Socio Sanitari”, non avevano potuto approfittare della stessa opportunità per via delle risorse limitate. “Oggi comunichiamo una buona notizia – ha detto l’assessore alla Formazione e al Diritto allo Studio Alba Sasso – Grazie allo scorrimento relativo al bando per la riqualificazione degli Operatori dell’ambito socio-sanitario, procederemo alla formazione di tutti i restanti 672 lavoratori che erano rimasti fuori dall’elenco, esaurendo l’intera graduatoria su tutto il territorio regionale, nessuna provincia esclusa. Data la particolare delicatezza della figura dell’OSS, con questo provvedimento garantiamo a tutto il personale ausiliario già operativo di riqualificarsi, migliorando la qualità delle prestazioni e di conseguenza dell’intero servizio sanitario pugliese. Siamo convinti che, anche in materia di servizio pubblico, esattamente come abbiamo fatto per il sistema d’impresa con i bandi per la formazione continua, la riqualificazione sia sinonimo di innovazione, competitività, attrattività e, soprattutto, qualità”. Con atto del Dirigente del Servizio Formazione Professionale n. 355 dell’8 aprile 2015, la Regione Puglia ha approvato lo scorrimento della graduatoria relativa all’Avviso 1/2014 “Riqualificazione Operatori Socio Sanitari” ammettendo alla formazione i 672 lavoratori esclusi per esaurimento delle risorse e impegnando, contestualmente, ulteriori 2,9 milioni di euro a valere sulle risorse comunitarie del P.O. Puglia FSE 2007-2013. Tra i circa 2360 lavoratori per cui la formazione è già iniziata e i 672 dello scorrimento, in totale saranno riqualificati oltre 3000 operatori socio sanitari distribuiti su 170 progetti formativi. Il totale delle risorse, tra il primo impegno di circa 10,3 milioni e quello odierno di 2,9 milioni, è di circa 13,2 milioni di euro.