Condividici su:
Condividi su Facebook Condividi su Twitter Condividi su Google Plus Condividi su LinkedIn

Garanzia Giovani: selezionate le ATS, pronti a partire con le proposte ai ragazzi


Pubblicata il: 14-01-2015
immagine news
Le iscrizioni a Garanzia Giovani sono partite in Puglia il 1 maggio 2014. Dopo una necessaria e complessa fase di presa in carico da parte dei Centri per l’impiego (in cui la Regione Puglia ha registrato risultati estremamente lusinghieri, come si può riscontrare dai documenti di monitoraggio nazionali e regionali che rendono trasparente l’intero processo), stanno finalmente prendendo avvio le misure che prevedono una offerta ai giovani di formazione finalizzata all’assunzione, di ingresso nel mercato del lavoro, di rientro nei percorsi di formazione. Attraverso l’Avviso Multimisura la Regione Puglia ha selezionato le Associazioni Temporanee di Scopo, cioè i raggruppamenti di soggetti pubblici e privati quali, ad esempio, enti di formazione, agenzie per il lavoro, associazioni di categoria, scuole e università, che hanno l’obiettivo di prendere in carico i giovani beneficiari del programma al fine di attivare uno dei percorsi concordati con il relativo Centro per l’Impiego. Le ATS, infatti, sono state selezionate per realizzare alcune delle misure previste nel programma Garanzia Giovani di cui potranno beneficiare i ragazzi iscritti al programma, nello specifico l’orientamento specialistico, i corsi di formazione mirati all’inserimento professionale, i percorsi di accompagnamento al lavoro, i tirocini anche in mobilità geografica ed eventuali percorsi di mobilità professionale transnazionale e territoriale. A breve i Centri per l’Impiego comunicheranno ai giovani iscritti al programma, che hanno già stipulato il relativo Patto di Servizio, la lista delle ATS vincitrici con un breve descrizione delle principali attività svolte. Successivamente, il ragazzo potrà visualizzarle nel proprio spazio di lavoro on line e scegliere liberamente l’ATS che lo prenderà in carico e lo seguirà nel percorso concordato. Le ATS, nell’esercizio dell’erogazione dei servizi, opereranno in raccordo con i Centri per l’Impiego. Attraverso la scelta di una ATS, obbligata a prendere in carico tutti i giovani che la scelgono, la Regione Puglia ha introdotto uno strumento straordinariamente innovativo che darà al ragazzo l’opportunità di accedere, tramite una sola “porta”, ad un ventaglio di opportunità previste dal Programma. Di conseguenza, anche le aziende e le imprese che vorranno beneficiare di un tirocinante nell’ambito della Garanzia Giovani, potranno contattare una delle ATS selezionate, scegliendola dall’elenco delle ATS individuate con l’Avviso multimisura, oltre ai Centri per l’Impiego che rimangono titolati a promuovere i tirocini stessi. Si ricorda, infine, che al di fuori delle azioni attribuite alle ATS, è già attiva la misura 6 relativa al Servizio Civile Nazionale, nonché il Bonus occupazionale per le imprese che vogliano assumere un giovane iscritto al programma (sia pure con le cautele connesse alla riscrittura in corso dello strumento da parte del Ministero del Lavoro).