Condividici su:
Condividi su Facebook Condividi su Twitter Condividi su Google Plus Condividi su LinkedIn

Future in Research: selezionate le 170 idee di ricerca


Pubblicata il: 08-10-2014
immagine news
Conclusa la fase di valutazione per la selezione delle 170 idee progettuali di Future in Research, il bando attraverso cui Regione Puglia sostiene e orienta la ricerca pubblica in funzione della Smart Puglia 2020, la strategia di specializzazione intelligente che coniuga innovazione, formazione, sostenibilità e inclusione. Una ricerca ancorata alle realtà, in linea con le necessità del sistema economico e produttivo del territorio e, al contempo, funzionale alle strategie e agli orientamenti futuri di sviluppo regionale: con Future in Research la Regione Puglia ha definito dei fabbisogni su cui declinare l’attività dei dottori di ricerca vincitori del bando, ispirandosi ai cinque ambiti delle "Social Challenges". Tale fabbisogno, infatti, non solo corrisponde a traiettorie di sviluppo di specifico interesse per i servizi regionali, ma è costruito in coerenza con le 5 sfide sociali, indicate dalla Smart Specialisation Strategy della Puglia. Con Future in Research, la Regione ha selezionato 170 idee, su un totale di 937 proposte, che saranno oggetto della convenzione con le Università per l’attivazione dei concorsi. Il bando prevede, infatti, due fasi: la prima, appena conclusasi, di selezione delle idee progettuali proposte da dottori di ricerca sulla base dell’analisi dei fabbisogni regionali di innovazione, e la seconda, in capo alle Università, che attiveranno procedure concorsuali per l’assunzione di ricercatori con contratti a tempo determinato di tre anni. Future in Research, con una dotazione di 26 milioni di euro, è parte integrante della più ampia strategia di Regione Puglia a sostegno della Formazione per l’Innovazione: partendo dalla conoscenza dei fabbisogni di competenze innovative espresse dal sistema d’impresa e intuendo gli scenari di sviluppo del sistema economico del territorio, la Regione Puglia sostiene una serie di politiche formative funzionali a rafforzare quelle competenze richieste.